Il capoluogo dell'Alto Adige - Bolzano

La capitale dell'Alto Adige si trova a soli 45 minuti di macchina dalla Val Gardena ed è facilmente raggiungibile usando i trasporti pubblici.

La città di Bolzano si trova a 250 m di altitudine e conta oggi circa 105.000 abitanti. Il 73% è di madrelingua italiana, il 26% appartiene alla minoranza di lingua tedesca e poco meno dell’1% a quella ladina. Bolzano è il capoluogo dell’Alto Adige, cioè della Provincia Autonoma di Bolzano. Qui ha la sua sede il governo dell’autonomia speciale con tutte le sue strutture ed i suoi uffici.

La città è divisa in cinque quartieri e rappresenta con tutta la sua varietà una “città del mondo” - che unisce la tradizione tirolese e la ricchezza culturale proveniente dall’Italia e dai paesi germanici. Detta anche “città dai mille dialetti”, Bolzano offre all’ospite innumerevoli possibilità di dare un’occhiata alla vita e la mentalità degli altoatesini. Bolzano in tedesco si chiama Bozen ed in ladino, la lingua parlata nelle valli di Gardena e Badia, Bulsan.

La dittatura fascista portò ad abitare a Bolzano numerose famiglie provenienti da tutta l’Italia per “colonizzare” questa città che fino a quegli anni era abitata da cittadini di madrelingua tedesca, modificando profondamente composizione etnica e sociale della città. Oggi gran parte degli abitanti sono di madrelingua italiana. Il convivere dei due gruppi linguistici diversi, anche dopo tanti anni dalla fine del fascismo ed una raggiunta convivenza pacifica, anima ancora i dibattiti politici, ma è soprattutto una fonte di crescita ed arricchimento culturale.

Il centro storico di Bolzano inoltre, nasconde veri gioielli e vale la pena fare più di un giro per poter passeggiare tra i vicoli e per i mercati.

Ötzi - "L'uomo venuto dal ghiaccio" e la sua storia

”L’Uomo venuto dal ghiaccio” esposto al Museo Archeologico dell’Alto Adige di Bolzano è una delle mummie più famose e importanti del mondo.

Il suo ritrovamento è unico e particolare perché quest’uomo – improvvisamente strappato alla vita – si è conservato perfettamente, con tanto di vestiario ed equipaggiamento completo

Consapevole dell’importanza del ritrovamento, dopo anni di custodia e di ricerche presso l’Istituto di Anatomia dell’Università di Innsbruck, l'amministrazione dell’Alto Adige ha deciso di rendere la mummia accessibile al pubblico in un contesto museale. 
Inizialmente era stata discussa pubblicamente la possibilità di sepellire il corpo dopo aver eseguito le analisi archeologiche, antropologiche e mediche. Alla fine, però, si è deciso a favore della sua conservazione ed esposizione, anche per poter proseguire il lavoro di ricerca sul corpo.

Si è concordato che Ötzi doveva essere conservato nel miglior modo possibile per essere tramandato ai posteri, e allo stesso tempo per essere accessibile al pubblico interessato.
Oggi la mummia è conservata, quasi nascosta, in un ambiente oscurato, e la si può osservare attraverso una finestra davanti alla quale i visitatori possono soffermarsi uno alla volta.

Peraltro, con questa esposizione schermata, i curatori hanno voluto garantire alla mummia una sorta di "riservatezza", anche per motivi etici.

La mostra permanente del Museo Archeologico dell'Alto Adige è incentrata su Ötzi, l'Uomo venuto dal ghiaccio e si estende su tre piani.


L'ultimo piano del museo è dedicato a diversi temi dell'archeologia e ospita di volta in volta mostre temporanee.

Trascorrete una giornata a Bolzano e non perdetevi questo museo sensazionale.

Merano - città termale

Già in passato la piccola idillica cittadina di Merano è sempre stata un luogo ambito dove stabilirsi per molti celebri medici e scienziati.

Questi apprezzavano di questa città termale dell’Alto Adige soprattutto l’aria pura con proprietà curative nonché il clima mite e mediterraneo.

Oltre al clima salubre a Merano sono presenti anche un centro di benessere e delle terme. Una cura alle terme di Merano lenisce soprattutto i disturbi dovuti a malattie ai legamenti e della circolazione.

Merano e tutto il territorio circostante circostante sono diventati non solo in Alto Adige, bensì anche ben al di là del confine sinonimo di clima mite ed aria pura.

Merano è stata per molti secoli il nucleo centrale della Contea del Tirolo.

Proprio in quel periodo, contraddistinto da fasto e splendore, hanno origine molti edifici. Queste costruzioni, in prevalenza roccaforti, postazioni e castelli, rappresentano un enorme arricchimento del panorama culturale di Merano.

A questa città termale dell’Alto Adige si è rivolto grande attenzione ed interesse, e ciò ha fatto sì che Merano si ergesse a città di fama mondiale.

Il centro storico di Merano viene caratterizzato oltre che da altre attrazioni soprattutto dalla lunga Via dei Portici e dalla Chiesa Parrocchiale cittadina di S. Nicolò. Via dei Portici collega Piazza della Parrocchia con Piazza del Grano, quest‘ultima era una volta Piazza del Mercato.

portici di Merano sono i più lunghi di tutto il Tirolo ed Alto Adige e nonostante il continuo viavai delle persone che spesso caratterizza la strada stretta ci si dovrebbe lasciare un pò di tempo per scoprire il loro fascino: qui un bellissimo bovindo oppure là un numero di anno che riproduce l’età dell‘edificio.

L'attrazione da non tralasciare durante una visita a Merano è il Castello di Trauttmansdort e il museo del turismo "Touriseum".

I giardini di Castel Trauttmansdorff

I Giardini di Castel Trauttmansdorff a Merano, estesi a digradare su una superficie complessiva di 12 ettari, riuniscono in un anfiteatro naturale paesaggi esotici e mediterranei, vedute mozzafiato sugli scenari montani circostanti e su una Kurstadt Merano baciata dal sole. 

In più di 80 ambienti botanici prosperano e fioriscono piante da tutto il mondo. Giovani o vecchi, appassionati di botanica o gente comune: i Giardini di Castel Trauttmansdorff affascinano chiunque con l'incantevole intreccio fra natura, cultura e arte. Svariate stazioni multisensoriali, suggestivi giardini a tema, padiglioni artistici ed esemplari del regno animale fanno dei Giardini di Castel Trauttmansdorff, comodamente raggiungibili anche a piedi da Merano, una realtà quanto mai variegata e affascinante. Il Touriseum, Museo Provinciale del Turismo, ospita un'insolita prospettiva su due secoli di storia del turismo in Tirolo e a Merano.

Ogni venerdì viene offerta una gita guidata a Merano e al Castel Trauttmansdorff da parte di Viaggi Gardena. Il pullman verrà a prendervi proprio davanti all'albergo e sarete accompagnati da una guida turistica professionale durante tutto il giorno. Chiedete alla reception e Vi spiegheremo tutti i dettagli su prezzi e prenotazioni.

Bressanone - città vescovile medioevale

Arte, cultura e storia del pensiero caratterizzano profondamente la città di Bressanone. La città altoatesina vanta più di 1000 anni di storia ed è considerata la città più antica del Tirolo, da sempre meta di imperatori, nonché sontuosa città vescovile. Attualmente la città è un affascinante connubio tra leggerezza di vivere e raccoglimento. La singolare Piazza Duomo, l’ampio centro storico medioevale posto sotto tutela dell’arte, i portici e le viuzze con i tradizionali merli, tesori museali, l’artigianato e preziosi siti archeologici, invitano ad un suggestivo viaggio nel tempo.

La parola “cultura” a Bressanone ha un significato particolare. Un significato caratterizzato dalla posizione strategica della città posta sul versante sud delle Alpi e che rappresentava un importante luogo di passaggio e transito nel Medioevo.
La città medioevale vescovile con le sue mura, portici, merleti e piazze si presta magnificamente per eventi di qualsiasi livello. Il Forte di Fortezza, le piccole chiesette dei paesi che orlano i pendii della Plose, le residenze lungo il Sentiero delle Castagne: sono testimoni di un tempo glorioso.

Sotto i portici e nelle viuzze del centro di Bressanone, si trovano bellissimi negozi che fanno invidia ai centri delle grandi città. 

Vipiteno - la città più a nord d'Italia

La città alpina di Vipiteno incanta i suoi visitatori con un fascino unico. Case colorate, vie dello shopping, pittoresche piazze medievali e un paesaggio di montagna che sembra a portata di mano: non per niente Vipiteno é uno dei centri storici più belli d'Italia e una perla dell'Alto Adige.
Nomerosi castelli nei dintorni di Vipiteno sono testimonianza della posizione strategica che questa città ha avuto in passato e anche una visita alla "montagna di casa" il Monte Cavallo è obbligatoria quando si visita questa particolare città.

Escursioni guidate in pullman

Vivete una giornata particolare visitando il Lago di Garda, Venezia, Innsbruck, Merano e il castello di Trauttmansdorff o facendo il Grande Giro delle Dolomiti, accompagnati da una guida turistica professionale che Vi racconterà di storia, cultura e curiosità. E non dovrete preoccupare come arrivare in quale posto.

Il pullman di Viaggi Gardena verrà a prendervi presso l'Hotel Albion e Vi riporterà qui la sera.

Chiedete alla reception per sapere di più su prezzi e iscrizioni.